Nato, espulsione russi non legata a evento particolare - Stoltenberg

·1 minuto per la lettura
L'ingresso della sede della Nato a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'espulsione di otto componenti della missione russa presso la Nato non è legata ad alcun evento particolare, ma l'alleanza deve rimanere vigile contro le attività "malevole" di Mosca.

Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, durante una conferenza stampa all'indomani dell'annuncio dell'espulsione delle otto persone, ritenute "agenti dell'intelligence russa non dichiarati".

"La decisione non è connessa ad alcun evento particolare, ma abbiamo visto negli ultimi tempi un aumento delle attività malevole della Russia, e pertanto dobbiamo rimanere vigili", ha detto Stoltenberg, aggiungendo che le attività degli otto non erano in linea con quelle per le quali erano stati accreditati presso il quartier generale Nato.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli