**Naufragio Concordia: Costa Crociere risarcirà naufrago con 92mila euro di danni** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Inoltre, osserva la sentenza, "che anche in difetto di corrente, un personale preparato all’emergenza avrebbe evitato il panico; che la corrente erogata avrebbe dovuto alimentare i verricelli elettrici di recupero delle scialuppe; che tale recupero avrebbe consentito di emendare la manovra erronea di ammaraggio della scialuppa del Carusotti, permettendogli una discesa che evitasse i terrifico attraversamento della nave nella direzione del pericolo".

"Effettivamente per quasi tutti questi fatti sono dedotti autonomi profili di responsabilità di Costa Crociere […]", sottolinea il giudice. Che conclude: "Nel complesso quindi pare all’estensore accoglibile e conforme al sistema della responsabilità civile la tesi della integrale risarcibilità anche dei danni di natura esistenziale se provati e conseguenza di reato. Ne resta confermato che a carico di Costa va posto anche il danno per la mera esperienza traumatica e stressante, oltre che per la lesione biologica accertata dal Ctu medico. Naturalmente Costa risponde anche del danno patrimoniale".

Il Tribunale di Genova ha quindi condannato Costa Crociere a risarcire Ernesto Carusotti con 77mila euro per i danni patrimoniale e non patrimoniali subiti a causa del naufragio, e a pagare 15.692 euro di spese legali. "Si tratta di una importantissima vittoria per il Codacons, che fin da subito aveva sostenuto le responsabilità di Costa Crociere per l’incidente avvenuto all’Isola del Giglio, e la totale incongruità degli indennizzi riconosciuti dalla società ai naufraghi della Concordia", afferma l’associazione de consumatori. Tutti i naufraghi della Costa Concordia che intendano ora avviare analoga azione legale contro Costa Crociere e ottenere il risarcimento dei danni subiti, fa sapere il Codacons, "possono prendere contatti con l’associazione inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli