Naufragio migranti, Alarm Phone: “Si temono 100 morti”

Naufragio migranti

È allarme nelle acque del Mediterraneo per un nuovo naufragio in cui, secondo quanto riportato da Alarm Phone, potrebbero aver perso la vita oltre cento migranti. La notizia è stata diffusa tramite l’account Twitter del call center per i migranti, secondo quanto riferito da un pescatore che avrebbe tratto in salvo tre persone.

Naufragio migranti, possibile tragedia

Tutte le informazioni attualmente in nostro possesso in merito al presunto naufragio di migranti provengono da un post pubblicato sulla pagina Twitter di Alarm Phone in cui si legge: “Naufragio nel Mediterraneo? Ieri un pescatore ci ha detto che una barca si è capovolta al largo della Libia. Dice di aver salvato tre persone e di aver visto tanti corpi. I sopravvissuti parlano di oltre cento persone a bordo”. Il call center invita, però, alla cautela, data la natura frammentaria e incerta delle informazioni: “Non abbiamo ancora conferme, ma temiamo un’ennesima tragedia”.

Libia, morti 62 migranti

Se le informazioni fornite dal pescatore venissero confermate, il drammatico bilancio supererebbe persino quello del naufragio che, al momento, è stato definito la peggiore tragedia nel Mediterraneo dall’inizio del 2019. A fine luglio, i corpi di 62 migranti sono stati recuperati al largo della Libia. Il naufragio è avvenuto tra il 23 e il 24 luglio al largo di al Khoms, a circa 120 chilometri a est di Tripoli.