Naufragio migranti, il Papa: "Agire subito"

webinfo@adnkronos.com
(di Enzo Bonaiuto) - Agire subito e in maniera decisa. E' quanto chiede Papa Francesco al termine dell'Angelus in piazza San Pietro, lanciando un appello corale alle istituzioni mondiali, dopo aver "appreso con dolore la notizia del drammatico naufragio, avvenuto nei giorni scorsi nelle acque del Mediterraneo, in cui hanno perso la vita decine di migranti, tra cui donne e bambini". Il Pontefice rinnova "un accorato appello, affinché la comunità internazionale agisca con prontezza e decisione, per evitare il ripetersi di simili tragedie e garantire la sicurezza e la dignità di tutti", invitando tutti a "pregare insieme, per le vittime e per le loro famiglie" e a "chiedersi il perché" di quanto avviene. Quindi, un minuto di silenzio assieme alla folla di fedeli.

(di Enzo Bonaiuto) - Agire subito e in maniera decisa. E' quanto chiede Papa Francesco al termine dell'Angelus in piazza San Pietro, lanciando un appello corale alle istituzioni mondiali, dopo aver "appreso con dolore la notizia del drammatico naufragio, avvenuto nei giorni scorsi nelle acque del Mediterraneo, in cui hanno perso la vita decine di migranti, tra cui donne e bambini". 

Il Pontefice rinnova "un accorato appello, affinché la comunità internazionale agisca con prontezza e decisione, per evitare il ripetersi di simili tragedie e garantire la sicurezza e la dignità di tutti", invitando tutti a "pregare insieme, per le vittime e per le loro famiglie" e a "chiedersi il perché" di quanto avviene. Quindi, un minuto di silenzio assieme alla folla di fedeli.