Navalny, la figlia: "Permettete a un medico di visitarlo"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Permettete ad un medico di visitare mio padre". E' questo l'appello che lancia alle autorità russe Dasha Navalnaya, la figlia di Aleksey Navalny, detenuto nel carcere Ik-2 della regione di Vladimir. Ieri la portavoce del dissidente russo Kira Yarmish aveva detto che Navalny "sta morendo. Nelle condizioni in cui si trova, è questione di giorni".

Secondo una lettera scritta al servizio penitenziario federale dalla sua dottoressa Anastasia Vasilyeva, insieme a tre colleghi fra cui un cardiologo, Navalny rischia l'arresto cardiaco e problemi gravi della funzione renale "in ogni momento" dato che ha una concentrazione eccessiva di potassio nel sangue (7,1 millimoli per litro, quando la soglia massima è 6). I medici chiedono di poter vedere subito l'oppositore che deve essere visitato immediatamente, "considerati i risultati dei suoi esami del sangue e il suo recente avvelenamento".