Navalny trasferito in un reparto ospedaliero del carcere

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Alexei Navalny sarà trasferito in un'unità ospedaliera per detenuti. La decisione arriva dal Servizio Penitenziario Federale russo (FSIN), precisando che l'oppositore 44enne sarà condotto nel reparto ospedaliero di una colonia penale situata nella regione di Vladimir, città a circa 180 chilometri a est di Mosca.
GUARDA ANCHE: Ue: Russia responsabile delle condizioni di salute di Navalny

"Un comitato di medici (...) ha deciso di trasferire Alexei Navalny in un'unità ospedaliera per detenuti situata nel territorio della colonia penale n. 3 della regione di Vladimir", ha indicato il servizio carcerario di questa regione in una nota stampa.

GUARDA ANCHE: Navalny resta in carcere. Il Cremlino non intende rilasciare l'oppositore di Putin

I collaboratori di Navalny, che è in sciopero della fame da circa tre settimane, avevano denunciato il grave aggravamento delle condizioni di salute dell'uomo. Il servizio stampa del FSIN parla invece di condizioni "soddisfacenti". Secondo il FSIN, Navalny "viene visitato ogni giorno da un medico generico" e "con il consenso del paziente, gli e' stata prescritta una terapia vitaminica".

Navalny è entrato in sciopero della fame per protestare contro il rifiuto di farlo visitare dal suo medico. In seguito ha segnalato forti dolori alla schiena e perdita della sensibilità alle gambe. 

L'Ue intanto ha chiesto la liberazione di Navalny "immediata e senza condizioni".

GUARDA ANCHE: Russia, "la vita di Alexei Navalny è a rischio": la sua salute si deteriora