Nave israeliana colpita da missile iraniano

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Nave israeliana colpita da missile iraniano. Una nave di proprietà israeliana è stata colpita e danneggiata da un missile sparato dall'Iran. Lo riporta l'emittente israeliana 'Channel 12' senza citare la fonte, ma riferendo che la portacontainer, salpata dalla Tanzania e diretta in India, è stata attaccata nel Mar Arabico, tra l'Iran e l'India.

Secondo l'emittente, l'episodio è stato segnalato agli apparati di sicurezza israeliani e ai proprietari della compagnia di navigazione con sede ad Haifa. La nave continuerà per l'India dove sarà sottoposta a una valutazione dei danni.

I SOSPETTI - “Dobbiamo indagare, ma sappiamo per certo che l'Iran cerca di colpire le infrastrutture e i cittadini israeliani" ha detto il ministro israeliano della Difesa Benny Gantz all'emittente Kan. Il ministro ha sottolineato che la nave si trovava vicino all'Iran al momento dell'incidente e ciò solleva sospetti verso Teheran.

Secondo i media israeliani, la nave container Lori, battente bandiera liberiana, è di proprietà della XT Management Ltd di Haifa. Partita il 21 marzo dalla Tanzania, era diretta in India ed è stata colpita da un missile nel Mar Arabico. I danni sono lievi e nessuno a bordo è stato ferito, tanto che la nave ha proseguito il suo viaggio.

LA 'GUERRA SEGRETA' - L'incidente sembra parte di una 'guerra navale segreta' che oppone Israele e Iran. Il 26 febbraio la nave di proprietà israeliana Helios Rey, con bandiera delle Bahamas, ha riportato un'esplosione a bordo nel golfo dell'Oman. Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ha accusato l'Iran, ma Teheran ha negato.

D'altro canto il Wall Street Journal ha recentemente citato fonti americane e mediorientali che riferiscono di almeno 12 attacchi israeliani contro navi iraniane dirette verso la Siria con carichi di petrolio e armi. Gli attacchi, compiuti con mine e altre armi, sono iniziati nel 2019 e hanno preso di mira vascelli e navi cargo iraniane. Due navi sono state costrette a tornare indietro, ma nessuna è affondata. Israele non ha commentato la notizia.