Navigator Campania sabato a Pietrarsa per incontrare Mattarella

Psc

Napoli, 3 ott. (askanews) - I 471 aspiranti navigator della Campania saranno, il prossimo sabato, al museo ferroviario di Pietrarsa in occasione della visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e chiederanno un breve colloquio con il capo dello Stato affinché "un suo intervento possa sbloccare finalmente l'assurda situazione che da oltre 70 giorni ci vede bloccati in un limbo". Ad annunciarlo, in una nota, i vincitori della selezione navigator in Campania. Dopo una serie di manifestazioni, partecipazioni a trasmissioni radiofoniche e televisive e sciopero della fame durato cinque giorni, gli aspiranti navigator auspicano che "dal Colle possa giungere un messaggio al presidente della Regione, Vincenzo De Luc, perché dia seguito agli impegni precedentemente assunti in conferenza Stato-Regioni e permetta a 471 persone di assumere gli incarichi per i quali sono stati selezionati con pubblica procedura". I mancati navigator si appellano a Mattarella "quale arbitro e garante della Costituzione perché gli inderogabili principi di uguaglianza tra i cittadini in essa sanciti vengano rispettati e riconosciuti anche qui in Campania". Al presidente vorrebbero chiedere "un gesto di vicinanza e di solidarietà per 471 famiglie, coinvolte loro malgrado in uno scontro politico-istituzionale senza precedenti nella storia repubblicana".