Naviglio Martesana, un uomo di 40 anni è precipitato per 3 metri: è deceduto dopo l'arrivo in ospedale

·1 minuto per la lettura
incidente Naviglio Martesana
incidente Naviglio Martesana

Dopo la notizia del tragico incidente avvenuto a Cuneo, un altro drammatico episodio arriva da Milano: sul Naviglio Martesana pare sia ceduta una balaustra, facendo precipitare un uomo di 40 anni, che ha sbattuto la testa violentemente. Il 40enne è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale.

Incidente sul Naviglio Martesana

Un uomo di 40 anni ha perso la vita a Milano dopo essere precipitato da un’altezza di circa 3 metri.

LEGGI ANCHE: Un uomo viene ucciso per strada a Bari: 17enne confessa l’omicidio

L’episodio si è verificato nel pomeriggio di venerdì 2 aprile. L’uomo è precipitato dalla balaustra del ponte di ferro sopra la Martesana, dove si trovava insiem e a un amico. Da una prima ricostruzione, sembra che la struttura abbia improvvisamente ceduto. Dopo un volo di tre metri, il 40enne ha sbattuto violentemente la testa sul vialetto di mattoni.

Per lui è stato necessario un ricovero d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Niguarda. Le sue condizioni sono apparse subito critiche. L’uomo è morto poco dopo il ricovero.

L’incidente è avvenuto in fondo a via Melchiorre Gioia, nella zona di Cascina de’ Pomm, intorno alle 18.15. Anche l’amico della vittima è stato soccorso dal 118 per un malore. Stando a quanto reso noto dalla polizia locale impegnata nella ricostruzione dei fatti, la parte laterale della struttura ha ceduto, trascinando con sé il quarantenne, che ha sbattutto la testa ed è rimasto immobile a terra. I soccorsi sono stati immediati, ma l’impatto è stato fatale.