Nazismo, Librandi: indignarsi non basta, attivare controlli

Pol/Vep

Roma, 2 dic. (askanews) - "Mi unisco allo sgomento e all'indignazione generale causate dal tweet di Emanuele Castrucci, professore di Filosofia del diritto e Filosofia politica pubblica dell'università di Siena, che ha elogiato Hitler per il suo ruolo di tutore dei confini europei. In molti hanno chiesto un intervento del rettore, il quale ha prima replicato: "Scrive a titolo personale", poi ha annunciato provvedimenti". Una volta scoppiato il caso, Castrucci ha pure rincarato la dose con un altro post: "I gentili contestatori del mio tweet non hanno compreso una cosa fondamentale: che Hitler, anche se non era certamente un santo, in quel momento difendeva l'intera civiltà europea". Un mix di revisionismo e delirio ideologico che il social in questione avrebbe dovuto rimuovere in automatico". Lo dichiara il deputato di Italia Viva, Gianfranco Librandi.

"L'organo collegiale della Commissione contro l'Odio voluta dalla senatrice Segre - ostacolato dal voto del centrodestra - deve iniziare da subito a lavorare bene e promuovere iniziative e campagne di sensibilizzazione sia a livello nazionale che internazionale, ormai la necessità è sempre più urgente", conclude Librandi.