'Ndrangheta: blitz Milano, tra 49 arresti c'è Gaetano Bandiera, 'è tornata la legge'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 22 nov. (Adnkronos) – C'è anche Gaetano Bandiera, già condannato nell'operazione Infinito, tra i 49 arresti messi a segno nell'indagine della Dda di Milano che ha permesso di smantellare la locale di 'ndrangheta a Rho, comune alle porte di Milano. "La legge è tornata, la 'ndrangheta è tornata a Rho" le sue parole – carpite in un'intercettazione – quando ha rimesso le mani sui suoi affari, a testimonianza che da certe organizzazioni criminali è quasi impossibile uscire.

L'indagine che conta ben 93 capi di imputazione tra cui l'associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e intestazione fittizia di beni, mette in mostra i due volti della 'ndrangheta: da una parte l'orgazzazione militare che fa soldi con meccanismi illeciti, dall'altra quella a vocazione imprenditoriale che si infiltra nel tessuto economico con l'acquisto di locali e immobili.

"Io ti mangio il fegato a te e a quei due infami di m…a. Io oggi vengo a casa tua e ti ammazzo di botte, capito o no? Che forse non hai capito chi sono io… forse non mi conosci bene, non giocare… non me ne fotte un c…o che mi stanno ascoltando… non voglio neanche più i soldi però a casa mia ti ricordi che mi portano un pezzo di te" è un'altra delle intercettazioni agli atti dell'inchiesta.