‘Ndrangheta, Domenico Paviglianiti arrestato a Madrid

·2 minuto per la lettura
Domenico Paviglianiti arrestato in Spagna
Domenico Paviglianiti arrestato in Spagna

Le forze dell’ordine spagnolo hanno arrestato a Madrid Domenico Paviglianiti: si tratta di un esponente di spicco della ‘ndrangheta chiamato “boss dei boss” durante gli anni Ottanta e Novanta.

Domenico Paviglianiti arrestato, i dettagli

L’operazione è stata possibile grazie alla polizia iberica e ai carabinieri di Bologna che hanno tratto in arresto il 60enne. L’uomo è destinatario di un provvedimento di pena emesso il 21 gennaio 2021 dalla procura di Bologna: i reati vanno da omicidio ad associazione a delinquere di stampo mafioso, passando per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Paviglianiti era tornato libero nel 2019 dopo un conteggio errato nel calcolo della pena.

Domenico Paviglianiti arrestato, le novità

L’uomo si era rifugiato in Spagna e aveva lasciato l’Italia. Si tratta di un elemento di spicco del clan che opera a Bagaladi, Condofuri e San Lorenzo (provincia di Reggio Calabria). Il clan è attivo nell’Italia Settentrionale e anche in Sudamerica. Paviglianiti era stato condannato all’ergastolo, ma la pena gli è stata tramutata in una condanna a 30 anni di reclusione.

Domenico Paviglianiti arrestato, l’indagine

Secondo quanto riportato dall’agenzia stampa Ansa,che cita fonti investigative, Paviglianiti avrebbe avuto un ruolo nella seconda guerra di mafia nel reggino tra la cosca dei De Stefano e quella dei Condello. L’indagine è partita dopo aver scoperto un calcolo errato che aveva rimesso il boss in libertà.

L’evento fa tornare alla memoria l’arresto di Rocco Morabito: si tratta di uno dei dieci latitanti più ricercati non solo dalla polizia in Italia. L’arresto è avvenuto tempo fa a Joao Pessoa grazie ad un’importante azione ad opera dei Ros dei carabinieri. Rocco Morabito era secondo soltanto al boss Matteo Messina Denaro. Sono stati ben 23 gli anni di latitanza, anni durante i quali ha consolidato la sua influenza attraverso fitti traffici di sostanze stupefancenti. Con l’uomo è stato arrestato Vincenzo Pasquino, malavitoso molto attivo nel traffico di cocaina. L’avventura di Rocco Morabito in Sudamerica si è interrotta dopo oltre 23 anni e numerose evasioni alle spalle.

Rocco Morabito ha iniziato a far carriera nella malavita sin da quando era giovane. Già a metà anni Novanta l’uomo è stato costretto a scappare, il primo mandato di cattura internazionale arriva nel 1995. I due successivi arresti giungono nel 2017 e nel 2019.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli