'ndrangheta: operazione Cc contro cosca Pesce, 7 arresti nel reggino

(ASCA) - Reggio Calabria, 18 apr - Il Ros e il Comando

Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria stanno eseguendo

un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa

dall'Ufficio Gip del Tribunale di Reggio Calabria, su

richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei

confronti di 7 appartenenti alla 'ndrangheta nella sua

articolazione territoriale denominata cosca ''Pesce'',

operante nel territorio di Rosarno (RC) e zone limitrofe,

responsabili a vario titolo di trasferimento fraudolento e

possesso ingiustificato di valori con l'aggravante mafiosa.

Le ordinanze eseguite dai Carabinieri di Reggio Calabria,

spiega una nota dei militari, sono il seguito del

provvedimento di fermo di indiziato di delitto gia' emesso il

09.02.2012 dalla Procura della Repubblica - Dda di Reggio

Calabria (c.d. ''Operazione Califfo''). Le fonti di prova

stigmatizzate a carico degli indagati derivano dall'analisi

incrociata delle intercettazioni telefoniche e dell'ingente

documentazione contabile sequestrata a seguito di

perquisizioni.

Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di accertare

l'intestazione fittizia di due imprese penalmente rilevanti

ai sensi degli artt. 12 quinquies L. 356/1992 e 7 L. n.

203/1991, in quanto finalizzati all'elusione delle misure di

prevenzione patrimoniali. Saranno, inoltre, sequestrati beni

per un valore complessivo di oltre 1.500.000 di euro.

Ricerca

Le notizie del giorno