'Ndrangheta, piantagioni di marijuana per le cosche: 8 arresti -2-

Sav

Roma, 27 nov. (askanews) - Gli inquirenti hanno così accertato che gli 8 erano contigui alla cosca di 'ndrangheta degli Ursino, del territorio di Gioiosa Jonica e aree limitrofe: avvalendosi della forza intimidatrice dell'organizzazione, produdevano e commerciavano la sostanza stupefacente assicurando così alla consorteria criminale di riferimento un ingente flusso di denaro in grado di rimpinguare il patrimonio e agevolarne in tal modo il controllo del territorio.

Uno degli indagati, figlio del capocosca, aveva inoltre messo in atto un'estorsione aggravata con le modalità di tipo mafioso nei confronti dei gestori di alcuni impianti di intrattenimento arrivati a Gioiosa Jonica in occasione della festa patronale di San Rocco, imponendo la consegna sia di denaro per lo stazionamento delle giostre, sia la consegna di numerosi biglietti per l'importo di diverse migliaia di euro.