Negli Stati Uniti superati i 18 milioni di contagi, oltre 600 mila persone già vaccinate

Rita Lofano
·1 minuto per la lettura

AGI - Gli Stati Uniti hanno superato 18 milioni di contagi di coronavirus. Sono 18.006.061 secondo l'ultimo aggiornamento di Johns Hopkins University.  I decessi risultano 319 mila nel giorno in cui sono iniziate le immunizzazioni con il vaccino Moderna. Il siero PfizerBionTech è stato il primo ad ottenere il disco verde in America dove la campagna di vaccinazione è scattata la scorsa settimana.

Negli Stati Uniti sono stati somministrati fino ad ora 614.117 vaccini, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). L'Operazione Warp Speed, voluta dal presidente Donald Trump, ha consegnato oltre 4,6 milioni di dosi in tutti gli Stati dallo scorso 13 dicembre. Le dosi spedite sono sia di PfizerBionTech e sia di Moderna mentre quelle somministrate sono solo Pfizer che ha ottenuto l'autorizzazione d'emergenza una settimana prima.

Visto l'allarme mondiale per la variante del SARS Cov-2 proveniente dal Regno Unito, la Casa Bianca sta valutando l'opportunità di chiedere ai viaggiatori che arrivano negli Usa dal Regno Unito di provare la loro negatività al Covid-19 fornendo l'esito del tampone effettuato nelle precedenti 48 o 72 ore.

Lo riporta la Cnn, precisando che di questa ipotesi si è discusso ieri durante la riunione della task force sul coronavirus e che il piano sarà sottoposto oggi al presidente Donald Trump. Dall'annuncio del premier britannico Boris Johnson sulla scoperta di una nuova variante del virus ancora più contagiosa, sono oltre 40 le nazioni che hanno bloccato i collegamenti aerei con il Regno Unito.