Negli Usa domanda alla Fda per il richiamo contro il covid per la fascia dai 5 agli 11 anni

Ipotesi dose booster Pfizer agli under 12
Ipotesi dose booster Pfizer agli under 12

Pfizer chiede l’autorizzazione per la dose booster ai bambini under 12, negli Usa è stata ufficializzata in queste ore la richiesta alla Fda per il richiamo contro il covid destinato alla fascia dai 5 agli 11 anni. Ad effettuare l’istanza ufficiale sono state Pfizer e BioNTech. Le due aziende hanno annunciato di aver presentato domanda alla Food and Drug Administration per l’autorizzazione all’uso di una dose di richiamo del vaccino anti-Covid per i bambini dai cinque agli undici anni.

Dose booster ai bambini under 12

Sulla scorta di quali dati le due società hanno effettuato la domanda? Sarebbero quelli per i quali si era conclusa la fase di sperimentazione in ordine agli effetti deterrenti e secondo quelle specifiche analisi effettuate dai due partner, la terza dose di vaccino in questa fascia d’età aumenta di 36 volte gli anticorpi necessari per la risposta umanitaria alla variante Omicron.

La Omicron non è affatto sconfitta

Variante Omicron che ancora tiene buona parte del pianeta sotto scacco, val la pena ricordarlo, anche se con effetti e decorso del coronavirus decisamente più “light” delle precedenti. A questo punto la Food and Drug Administration dovrà valutare la congruità dell’istanza di Pfizer e BioNTech ed emettere un eventuale provvedimento autorizzativo con il quale i bambini di età compresa fra i 5 e gli 11 anni potranno accedere alla dose booster del vaccino contro il Covid. Il numero dei contagi da Omicron, grazie anche alle sue sottovarianti censite molto contagiose, non è ancora in plateau a livello mondiale ed in molti paesi come ad esempio la Cina ed Hong Kong sta creando problemi seri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli