Nel 2021 in Italia si sono verificati 187 eventi climatici estremi

·2 minuto per la lettura

AGI - In Italia nel 2021 si sono verificati 187 fenomeni meteorologici che hanno provocato danni nei territori con 9 morti e dal 2010 questi eventi estremi sono stati 1.181 con 264 vittime e danni rilevanti in 637 comuni, l'8% del totale.

È quanto emerge dall'Osservatorio Città clima di Legambiente realizzato in collaborazione con Unipol e con il contributo scientifico di Enel Foundation. L'anno che volge al termine è stato da codice rosso per il clima, denuncia l'organizzazione, segnato da un'estate che ha registrato temperature record in Europa (in Italia a Siracusa l'11 agosto si sono toccati i 48,8 gradi) e da forti siccità, ma anche dal 'medicane'Apollo, da piogge intense e violente trombe d'aria.

Legambiente sottolinea come siano oltre 27mila le persone sfollate a causa di frane e alluvioni solo tra il 2016 e il 2020, secondo il monitoraggio del Cnr. Di qui la richiesta al governo "di approvare il piano nazionale di adattamento, per fissare le priorità e indirizzare le risorse verso azioni davvero utili per la messa in sicurezza e la riqualificazione delle città e dei territori italiani".

L'organizzazione ambientalista ha snocciolato i dati sui danni dell'ultimo decennio: 97 casi di allagamenti da piogge intense, 46 casi di danni da trombe d'aria, 13 casi di frane causate da piogge intense, 11 casi di esondazioni fluviali, 9 di danni da siccità prolungata, 8 casi di danni alle infrastrutture e 3 di danni al patrimonio storico da piogge intense.

Un trend che si è intensificato nel 2021: in aumento i danni da grandinate intense (17 rispetto ai 9 nel 2020) e le frane da piogge intense (13 rispetto alle 10 nel 2020), mentre allo stesso livello record i dati sugli allagamenti (97 nel 2021 e 102 nel 2020).

Roma è la città più colpita con 9 eventi estremi, seguita da Napoli con 5, Catania con 4, Palermo e Milano con 2. "Proprio questi numeri", ha sottolineato il vicepresidente di Legambiente, Edoardo Zanchini, "ci ricordano quanto le citta' italiane abbiano bisogno di urgenti interventi di adattamento a un clima che rende piazze, strade e linee ferroviarie sempre piu' pericolose durante le piogge di forte intensità e le case sempre più invivibili durante le ondate di calore".

A livello regionale, quest'anno la Sicilia e la Lombardia sono in testa alla classifica con 30 e 23 eventi estremi. Rilevanti anche i casi della Campania con 16 eventi, del Veneto e della Sardegna con 14 eventi, del Lazio con 13eventi, del Piemonte con 12 e della Liguria con 11.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli