Nel 2022 tagliati quasi 2 milioni di veicoli nel mondo per la carenza di chip

(Adnkronos) - A poco a poco la carenza mondiale di microchip sta diminuendo e in prospettiva le Case automobilistiche saranno costrette a eliminare sempre meno veicoli dai programmi di produzione settimanali. Per il momento però il numeri di tagli nelle fabbriche legati alla carenza di chip continua a crescere. Secondo l'ultimo rapporto di AutoForecast Solutions che ha monitorato l'impatto della carenza di chip sull'attività manifatturiera da quando è emersa all'inizio del 2021, oltre 167.000 veicoli saranno cancellati dai piani questa settimana, con i produttori nei mercati asiatici al di fuori della Cina che subiranno il colpo più pesante.

Secondo il rapporto di AFS, nel 2022 fino ad oggi i tagli alla produzione in tutto il mondo sono stati 1.980.000: 794.600 in Europa, 559mila in Nord America, 434.000 in Asia (tranne la Cina), 107mila in Cina, 73.000 in Sud America e 12.000 nel Middle East/Africa. Gli stabilimenti in tutta l'Asia al di fuori della Cina, hanno tagliato finora quasi 434.000 veicoli quest'anno a causa della carenza di chip, secondo AFS, con un aumento di quasi 111.000 unità rispetto alla settimana precedente.

Quest'anno gli stabilimenti automobilistici in Cina hanno accumulato un numero modesto di tagli ai programmi finora: solo 107.000 fino ad oggi. Ma questo numero potrebbe semplicemente riflettere una produzione di veicoli inferiore al normale in Cina a causa della chiusura delle fabbriche e di altre attività nelle principali città per combattere la nuova ondata di Covid-19.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli