Nel centro di Milano sono state rubate 300 mila euro di pellicce

Colpo grosso in una pellicceria del Quadrilatero della moda a Milano, dove sono stati rubati capi per circa 300 mila euro. A denunciare il furto è stata la proprietaria, una donna italiana di origini colombiane di 50 anni, titolare della boutique di via del Gesù. Ai poliziotti delle Volanti, che sono intervenuti sul posto, ha elencato l'ammanco di due pellicce da 120 mila euro ciascuna, tre giubbotti da 10 mila euro ciascuno, uno da 18 mila euro e un abito da 6 mila euro. In base alle indagini svolte, è emerso che le telecamere di sorveglianza del palazzo hanno filmato due persone che il 31 dicembre intorno alle 22.45 si sono introdotte nel cortile e hanno forzato la porta a vetri del negozio che dava sul retro. I due avevano in mano un grosso cacciavite. L'allarme ha anche suonato e attivato la vigilanza 'Ivri', i cui uomini si sono recati sul posto, ma in quel momento non hanno riscontrato nulla di anomalo. Ieri invece, alla riapertura, la proprietaria ha trovato con la pellicceria svaligiata.