Nel centrodestra si riapre fronte Ue, Salvini: nuovo gruppo con Le Pen

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 ott. (askanews) - Nel giorno in cui Silvio Berlusconi si reca di persona al vertice del Ppd e si offre come garante della linea europeista dei suo alleati Lega e FdI, Matteo Salvini rilancia con un videocollegamento con Marine Le Pen in cui i due leader hanno confermato la volontà di costruire un nuovo gruppo di centrodestra a Bruxelles, "che possa unire il meglio del gruppo Identità e Democrazia, dei Conservatori e del Ppe".

Eppure Berlusconi a Bruxelles aveva assicurato che "la Lega oramai è molto lontana dal sovranismo", anche se "il percorso per arrivare nel Ppe è un percorso che prenderà del tempo. Io sto lavorando in questa direzione", aveva assicurato l'ex premier, spiegando che "non c'è un no da parte della Lega e dei suoi massimi dirigenti, c'è però un percorso di avvicinamento anche da parte degli altri leader del Ppe, con cui ho iniziato discussioni al riguardo".

Nel pomeriggio arriva la risposta di Salvini: videocollegamento "più che amichevole" con Marine Le Pen, annuncio di un incontro tra i due a breve, e poi il rilancio sul "supergruppo" europeo della destra. Un vecchio pallino di Salvini, che però si è sempre infranto da un lato con l'ancoraggio di Forza Italia al Ppe e con il "muro" che molti partiti popolari oppongono all'alleanza con soggetti di destra tra cui la stessa Le Pen; dall'altro con l'indisponibilità di Fratelli d'Italia a sciogliere i Riformisti e Conservatori di cui Giorgia Meloni è presidente europea e Raffaele Fitto co-capogruppo a Bruxelles.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli