Nel mondo sono state somministrate oltre mezzo miliardo di dosi

Luigi Conte
·1 minuto per la lettura

AGI  - Sono oltre 508 milioni le dosi di vaccino anti Covid che sono state somministrate nel mondo, per l'esattezza in 164 Paesi o territori. Il conteggio è dell'agenzia Afp sulla base dei dati ufficiali.
Il ritmo delle vaccinazioni è sempre più intenso: i primi 100 milioni di dosi sono stati somministrati in due mesi, il secondo centinaio in 20 giorni, il terzo in 15 giorni, il quarto in 11 giorni e il quinto in 8 giorni.

Israele rimane il Paese dove la campagna vaccinale è più avanzata con circa 10 milioni di dosi inoculate su una popolazione di 9 milioni. Sei israeliani su dieci hanno ricevuto almeno una dose del vaccino e oltre la metà degli abitanti ha ricevuto entrambe le dosi.

Tra i Paesi dove le vaccinazioni corrono di più spiccano il Regno Unito (dove il 43% della popolazione ha ricevuto almeno una dose), gli Emirati Arabi Uniti (ha ricevuto una dose fra il 39 e il 78% della popolazione), il Cile (32%), il Bahrein (27%), gli Stati Uniti (26%), la Serbia (19%), l'Ungheria (19%), le Maldive (42%) e Malta (26%). Malta è il Paese più vaccinato dell'Ue.

In valori assoluti, sono gli Usa in prima posizione (133 milioni di dosi inoculate, il 26% di tutte le quelle somministrate nel mondo), seguiti dalla Cina (91 milioni di dosi) e l'India (55,5 milioni di dosi).

In tutta l'Ue sono stati somministrati 65 milioni di dosi al 10% della popolazione. In Francia ha ricevuto almeno una dose il 10,6% della popolazione, in Germania il 10%, in Italia il 9,9% e in Spagna il 9,5%.