Nel Regno Unito le donne nei cda sono pagate il 73% in meno degli uomini

·1 minuto per la lettura

AGI - Nei consigli di amministrazione delle grandi aziende, nel Regno Unito, le donne sono pagate il 73% in meno rispetto ai loro colleghi maschi, un divario molto più elevato rispetto al resto del mercato del lavoro. E' quanto emerge da uno studio pubblicato dal New Street Consulting Group, secondo il quale un'amministratrice di un gruppo dell'indice di punta Ftse-100 della Borsa di Londra guadagna in media 237.000 sterline all'anno, molto meno delle 875.900 sterline incassate dagli amministratori. Una differenza di retribuzione sproporzionata rispetto a quella esistente nel mercato del lavoro britannico.

Secondo i dati del 2020 diffusi dall'Ufficio nazionale di statistica, i dipendenti uomini guadagnano in media il 15,5% in più delle donne. L'enorme divario retributivo nei consigli di amministrazione è spiegato dal fatto che le donne ricoprono pochissime posizioni dirigenziali, a differenza degli uomini che sono più spesso ceo o cfo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli