Nel terzo trimestre 2021 prosegue ripresa occupazione in Lombardia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 23 dic. (askanews) - Nel terzo trimestre 2021 prosegue la ripresa dell'occupazione in Lombardia. È quanto emerge dal rapporto periodico di Unioncamere Lombardia. Le informazioni sui flussi in entrata e in uscita dal mercato del lavoro, provenienti dalle Comunicazioni Obbligatorie, evidenziano nel periodo considerato un saldo positivo di circa 25 mila posizioni tra contratti avviati (446 mila) e cessati (421 mila). Si tratta di un dato in lieve ridimensionamento rispetto all'anno scorso, per via della maggiore crescita delle cessazioni (+25,7%) rispetto agli avviamenti (+21,5%); va però ricordato che nel 2020 gli avviamenti - e soprattutto le cessazioni - erano fortemente ridotti per effetto dell'emergenza sanitaria e dei provvedimenti nazionali a difesa dell'occupazione (cassa integrazione, divieto di licenziamento, ecc.).

Il confronto con il 2019 mostra invece un miglioramento del saldo nel terzo trimestre 2021: la variazione di avviamenti e cessazioni, positiva in entrambi i casi, appare infatti più marcata per i primi (rispettivamente +8,4% e +5,2%). Il saldo positivo è frutto quasi esclusivamente della crescita dei contratti a termine (+31 mila), mentre si conferma negativa la dinamica delle posizioni a tempo indeterminato (-8 mila). La crescita di posti di lavoro si concentra nel commercio e nei servizi (+26 mila) che rappresentano il comparto di gran lunga prevalente dal punto di vista dimensionale con il 75% degli avviamenti, ma il saldo risulta positivo anche negli altri settori con la sola eccezione dell'industria (-3 mila). Il confronto con il 2019 vede un miglioramento del saldo in tutti i comparti, tranne che per l'agricoltura; gli avviamenti risultano in sensibile crescita, in particolare nelle costruzioni (+22,2%).

"La ripresa del mercato del lavoro lombardo non si ferma e in alcuni certi settori, come l'edilizia, appare particolarmente intensa. - ha commentato in una nota Gian Domenico Auricchio, Presidente di Unioncamere Lombardia - I dati del terzo trimestre 2021 evidenziano anche un incremento fisiologico delle cessazioni rispetto ai livelli eccezionalmente bassi dell'anno scorso, quando erano in vigore i provvedimenti di salvaguardia nazionali." Le ore autorizzate di Cassa Integrazione confermano il percorso di rientro dopo il picco del 2020: il calo su base annua è pari al -55,7%, anche se i valori assoluti sono ancora elevati rispetto alla serie storica precedente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli