Nella capitale della Russia finisce la quarantena obbligata

Coronavirus, sospeso lockdown a Mosca da domani

Il lockdown per Coronavirus a Mosca, Russia, dal 9 giugno 2020 non sarà più in vigore. Il sindaco della città, Sergei Sobyanin, lo ha annunciato pubblicamente nonostante si registrino nuovi casi di pandemia ogni giorno. I residenti potranno dunque viaggiare liberamente per la prima volta da marzo 2020.

Mosca: a breve sospeso il lockdown

“Mosca sta tornando ai suoi ritmi vitali, ha dichiarato il sindaco in un video messaggio su Facebook, aggiungendo che anche i cittadini più anziani o con malattie croniche gravi saranno liberi di uscire di casa. Un decisione che potrebbe suonare affrettata, dato che quotidianamente si rilevano in media 9.000 casi di Coronavirus e oltre 100 vittime.

In Russia c’è un totale di 476.658 pazienti infetti e 5.971 morti, numeri spaventosi che però il Governo giustifica parlando di una grossa campagna di tamponi a tappeto sulla popolazione: sono stati fatti più di 13 milioni di test finora. Alcune critiche accusano le autorità di aver riportato parte dei morti registrati e in molti affermano che la sospensione del lockdown ha meri fini politici.

Allentate diverse misure anti Coronavirus

Nel frattempo, il presidente Vladimir Putin ha riprogrammato la parata per la Seconda Guerra Mondiale nella Piazza Rossa per il 24 giugno 2020 e le votazioni per le riforme costituzionali per il primo luglio.

Riapriranno quindi parrucchieri, saloni di bellezza, cliniche veterinarie, negozi. Dalla prossima settimana sarà il turno di librerie, agenzie immobiliari e compagnie che forniscono servizi fondamentali ai cittadini. Dal 16 giugno riapriranno invece ristoranti e bar. Per gli abitanti di Mosca, via libera anche agli spostamenti fuori dalla Russia con motivi di lavoro, studio o assistenza a parenti malati. Gli stranieri potranno fare ingresso nel Paese sempre con le stesse giustificazioni.