##Nella notte giapponese il misterioso rito imperiale del Daijosai -7-

Mos

Roma, 14 nov. (askanews) - Finora tali ricorsi non hanno avuto esito, tuttavia la giustificazione che il governo nipponico dà del sostegno alla cerimonia corre su un filo molto sottile. Il Daijosai è considerato un rito appartenente alla tradizione della Famiglia imperiale e necessaria al mantenimento della linea ereditaria, ma non una questione legata al funzionamento dello Stato. Insomma, quei soldi sono qualcosa di simile a un aiuto.

Sono circa 700 le persone invitate alla cerimonia. Tra esse le principali cariche dello Stato: il primo ministro Shinzo Abe, i membri del suo gabinetto, i presidenti delle due Camere, i giudici della Corte suprema, ma nessun osservatore esterno. Tutti, però potranno stare solo solo all'esterno delle due strutture temporanee: neanche a loro è concesso di assistere ai riti.