##Nella notte giapponese il misterioso rito imperiale del Daijosai -5-

Mos

Roma, 14 nov. (askanews) - L'Imperatore colloca ognuno di questi cibi su foglie, che sono a decine collocate sul pavimento, per offrirli alle divinità discese per l'occasione. Quindi legge una preghiera per la pace e i raccolti e mangia i cibi in compagnia degli dei.

Lo stesso rito dovrebbe essere svolto anche nella sala principale del padiglione Suki, collocato a ovest, ma il riso proviene dalla prefettura occidentale di Kyoto, l'antica capitale del Giappone. La scelta delle provincia di provenienza dei cibi è avvenuta sulla base di rituali antichi degli indovini cinesi e giapponesi, che interpretano le crepe sul carapace di una tartaruga collocato su una fiamma.(Segue)