Nelle lacrime la chiave delle cure

(Adnkronos) - È possibile diagnosticare una malattia analizzando le lacrime del paziente? I ricercatori della Chinese Academy Of Sciences, guidati da Luke Lee e Fei Liu, rispondono affermativamente. Gli esperti hanno infatti ideato un sistema di nano membrane che scandaglia vescicole extracellulari chiamate esosomi, massicciamente presenti nelle lacrime umane, e cerca i segni di potenziali malattie. Insieme al sangue e alle urine, le lacrime potrebbero quindi diventare campioni vitali che i medici potrebbero prelevare per eseguire diagnosi rapide e non invasive e monitorare la progressione della malattia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli