Nelle piazze dello spaccio di Roma, "offerta di Capodanno" via sms

Nuova operazione antidroga dei carabinieri nel quartiere romano di Casal Bruciato e a Villa Gordiani. Attività di spaccio di cocaina, sigarette "modificate", ovvero realizzate artigianalmente riempendo con tabacco sfuso dei tubi con filtro, al cui interno, tra il filtro e il tabacco, venivano occultate le singole dosi di cocaina. Le indagini, sono scaturite a seguito dell’arresto nel quartiere di Casal Bruciato nell’ottobre 2018, del gestore di una sala giochi che smerciava appunto le sigarette con la "modifica". Le stesse peraltro venivano offerte via sms, come si vede nel video diffuso dai militari, per vendere la droga a prezzi scontati. Da sottolineare l'offerta di Capodanno diffusa sui cellulari di chi comprava: "Solo per oggi offerta di Capodanno, un grammo a 60 euro, affrettatevi ci siamo solo fino alle 23". 8 le persone persone fermate, ora indagate, per i reati di smercio e detenzione di sostanze stupefacenti.  

Durante le fasi investigative, i carabinieri, a riscontro delle indagini, avevano già tratto in arresto 17 persone, denunciato 1 persona a piede libero, sequestrato 5 pistole, risultate rubate, 111 cartucce e 11 coltelli, 877,00 grammi di cocaina pura, kg. 4,1146 di hashish, 28.940 euro, 60 pacchetti sigarette di contrabbando. Le indagini hanno inoltre permesso di accertare che, a seguito dell’arresto da parte dei carabinieri, la gestione della piazza di Casal Bruciato era passata in mano a una persona, già nota ai militari, attiva anche nello spaccio di "giacchetti Museum", così come era solito chiamare i panetti di hashish che custodiva all’interno della cuccia del proprio cane.