Nemmeno i fiori sono più gli stessi: colpa del climate change

Un nuovo studio dimostra come i cambiamenti climatici abbiano conseguenze anche sui fiori, o meglio sui loro colori. La variazione sarebbe dovuta a temperatura e umidità che inciderebbero sui petali determinandone un’alterazione. A dichiararlo è uno studio condotto alla Clemson University, nel South Carolina, che ha analizzato 125 anni di fioriture.I risultati non avrebbero dubbi: i fiori avrebbero risposto al climate change anche variando la pigmentazione delle corolle. Laddove, infatti, i cambiamenti bioclimatici hanno portato maggiore siccità, i colori dei fiori sono diventati più intensi. Questo, però, avvertono i ricercatori non è necessariamente un male perché l’adattamento avviene è una reazione naturale. Certo è che la rapidità del processo deve mettere in allerta. La conseguenza ulteriore sarebbe anche un cambiamento dei comportamenti degli animali erbivori e degli insetti. Music: “Perception” from Bensound.com