Neo-deputato Regione Nagorno Karabakh: in agenda fine conflitto -3-

Dmo

Baku, 12 feb. (askanews) - L'ultimo incontro tra i ministri degli Esteri di Armenia e Azerbaigian il 30 gennaio a Ginevra, però, si è chiuso ancora senza progressi: "Ogni volta che c'è un incontro speriamo in un risultato, ma tutto resta invariato - spiega Elkhan Khanalizade, un altro dei nove candidati - Anche se abbiamo più risorse e forze militari dell'Armenia vogliamo risolvere questa situazione in maniera pacifica".

"Facciamo parlare i diplomatici e non le armi - aggiunge Ganjaliyev - Vogliamo una roadmap che ci porti a una soluzione, ma senza aspettare altri 10 anni. E stiamo prendendo esempio dal modello del Trentino-Alto Adige: l'esperienza italiana di pacifica convivenza potrebbe aiutarci a trovare una soluzione.".