Neonata positiva ricoverata al Meyer: "Ha ancora bisogno di supporto"

·1 minuto per la lettura
Neonata rianimazione covid
Neonata rianimazione covid

La direttrice sanitaria dell’ospedale Meyer di Firenze Francesca Bellini ha fatto il punto sulla situazione Covid tra i pazienti più giovani nella sua struttura: tra questi c’è una neonata ricoverata in Rianimazione da qualche giorno.

Neonata in Rianimazione a Firenze

Intervistata da Fanpage.it, l’esperta ha spiegato che rispetto alla prima ondata della pandemia è aumentato il numero di pazienti giovani che vengono ricoverati. Nella maggior parte dei casi i bambini sviluppano forme non gravi della malattia, ha rassicurato, ma al Meyer ci sono comunque cinque minori ricoverati.

Nessuno di loro è grave, solo una bambina con meno di un anno di vita si trova in Rianimazione da qualche giorno ma sta meglio e la consideriamo fuori pericolo, anche se ha ancora bisogno di supporto“. Dalla fine di febbraio ad oggi, ha continuato, ha riscontrato un nuovo aumento dei casi tra i minori in età scolare e pre-scolare rispetto alla fine di dicembre quando era stato invece osservato invece un calo. In media la struttura ospita sempre tra i 4 i 5 bimbi ricoverati, la maggior parte dei quali non gravi o in ospedale per altri motivi.

Quanto alla Sindrome Mis-C post Covid nei bimbi (una sindrome iperinfiammatoria che si sviluppa 2-6 settimane dopo l’infezione), Francesca Bellini ha sottolineato che ha riscontrato dei casi sia tra soggetti arrivati positivi che in altri che si erano già negativizzati. “Effettivamente in diversi casi è stata anche molto grave e impegnativa ma mai letale. È necessario il trattamento in rianimazione per supporto della funzione cardiaca e respiratoria e in certi casi anche renale, insieme ad una terapia antinfiammatoria“, ha concluso.