Neonata richia di soffocare per un rigurgito, Carabiniere la salva con la manovra di Heimlich

Neonata rischia di soffocare

Una neonata di neanche un mese stava rischiando di morire soffocata a causa di un rigurgito, quando un Carabiniere fuori servizio ha sentito le urla dei genitori ed è intervenuto, salvandole la vita.

Sabato 18 gennaio, intorno alle 13, la coppia con la neonata stava passeggiando in via Simone de Saint Bon, in zona Prati a Roma, quando i genitori si sono accorti che la bambina faticava a respirare.

La madre, presa dal panica, ha iniziato a urlare “La nostra bambina non respira, è bianca in viso. Sta morendo”. A quel punto un Carabiniere fuori servizio, che si trovava a passare di lì e ha sentito le urla della madre della neonata, è prontamente intervenuto per aiutare la bambina.

Il militare, con il permesso dei genitori, ha preso la bimba dal passeggino e ha eseguito la manovra di Heimlich, liberando le vie aeree della neonata.