Neonata ricoverata per covid. I genitori si sarebbero vaccinati fra qualche giorno

·2 minuto per la lettura
Firenze bimba ricoverata covid
Firenze bimba ricoverata covid

I contagi di covid non accennano a fermarsi. Il virus ha ora raggiunto una bimba di soli 2 mesi e mezzo che, dopo essere risultata positiva, è stata ricoverata al reparto di terapia intensiva dell’ospedale Meyer. La neonata, la cui vita è legata ad un casco che le trasmette l’ossigeno, è stata contagiata dai genitori che avrebbero dovuto ricevere il vaccino di lì a qualche giorno. La piccina ad ogni modo, fanno sapere i medici, non si troverebbe in pericolo di vita. A stare accanto alla piccola la madre che si trova con lei in isolamento “non perché abbia bisogno di cure”, hanno spiegato i medici del Meyer.

Firenze bimba ricoverata covid, “Era nata prematura”

La piccola che è nata prematura, ha già avuto la necessità di essere ventilata. In un primo tempo si trovava presso l’ospedale delle Alpi Apuane dove è stata ricoverata appena è risultata positiva, quindi il successivo trasferimento all’ospedale Meyer di Firenze in via precauzionale. Il Coronavirus le è stato trasmesso dai genitori che erano risultati positivi nei giorni precedenti dopo aver avuto qualche linea di febbre. Nessuno dei due genitori era ancora vaccinato. Stando a quanto appreso l’appuntamento della vaccinazione era stato già fissato. Il virus, tuttavia corre più veloce e da lì è arrivato anche alla piccina.

Firenze bimba ricoverata covid, i medici: “Non è in pericolo di vita”

Ad illustrare quali sono le condizioni di salute della neonata il direttore generale dell’ospedale delle Apuane Giuliano Biselli che al giornale “Il Tirreno” ha dichiarato: “Di fronte a una paziente così piccola e venuta al mondo prematura abbiamo valutato che fosse opportuno il trasferimento al Meyer”. A tal proposito dall’ospedale hanno reso noto: “Per precauzione le è stata fatta un po’ di ossigenoterapia ma ora la piccola è in miglioramento”.

Firenze bimba ricoverata covid, la nota dell’Asl Toscana Nord Ovest

A riportare altri dettagli sullo stato di salute della neonata, della quale hanno precisato che ha solo 2 mesi e mezzo, l’Asl Toscana Nord Ovest che – riporta il quotidiano “La Nazione” – ha dichiarato in una nota: “La piccola all’arrivo in pronto soccorso è stata subito visitata da una pediatra, che ha riscontrato la presenza di febbre e di un inizio di problemi respiratori, ma non di polmonite. Una volta confermata la positività al Covid e considerata la storia di ‘vera prematurità’ (la bimba era nata, appunto prematura, l’11 maggio 2021), come da protocollo, è stato concordato il trasferimento alla struttura di Rianimazione dell’ospedale Meyer di Firenze”.

Sul successivo trasferimento all’ospedale Meyer, l’Asl ha dichiarato: “secondo gli standard del trasporto protetto Covid, dall’equipe della Neonatologia e Pediatria dell’ospedale Apuane la bambina è arrivata al Meyer intorno alle ore 18 del 29 luglio ed è stata ricoverata in via precauzionale, in isolamento, nella Terapia intensiva dell’ospedale fiorentino”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli