Neonato trovato morto a Trapani, arrestata madre 17enne

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Ha confessato di avere gettato dal balcone il figlio appena partorito ed è stata arrestata nella notte la ragazza di 17 anni di Trapani, accusata di omicidio. Al momento è piantonata all’ospedale di Trapani dove ieri è stata operata d’urgenza. La giovane durante l’interrogatorio ha confermato di non avere detto ai genitori della gravidanza. "Temevo una loro reazione", ha ribadito. L’inchiesta è coordinata dalla Procura minorile di Palermo.

Il piccolo è stato trovato sul selciato con il cranio fracassato. Si valuta anche la posizione della collaboratrice domestica, come si apprende, che al momento del parto si trovava a casa con la madre della ragazza. Le due donne sentite dagli inquirenti hanno detto di non avere notato nulla.

La Procura dei minori di Palermo, come apprende l'Adnkronos, ha chiesto al gip del Tribunale dei minori la convalida dell'arresto: la giovane è accusata di omicidio volontario aggravato.

La giovane è piantonata da due ispettori di polizia. Nei prossimi giorni sarà interrogata dal gip del Tribunale dei minori. La Polizia scientifica ha recuperato nella spazzatura degli asciugamani intrisi di sangue.