Neonazista sedese espulso dalla Polonia

vgp

Roma, 8 nov. (askanews) - La Polonia ha espulso un cittadino svedese accusato di appartenere a un movimento neonazista e condannato in passato a detenzione per attentati dinamitardi contro centri di rifugiati.

"Oggi alle 8,00 Anton T. è volato in aereo in Svezia", ha detto citato da Le Figaro Stanislaw Zaryn, portavoce dei servizi speciali.

Anton T. (la legge polacca proibisce di rendere pubblica l'identità del sospettato, ndr) "è un membro del movimento di resistenza nordica neonazista che mira a creare una repubblica nazionalsocialista nordeuropea", hanno indicato i Servizi speciali polacchi.

(Segue)