Neopatentati con un solo passeggero, nuova stretta del codice della strada

Stretta codice della strada, neopatentati con un solo passeggero
Stretta codice della strada, neopatentati con un solo passeggero

È stato varato un nuovo emendamento per prevenire le stragi di giovani in strada: i neopatentati potranno avere un solo passeggero in auto da mezzanotte all’alba. A luglio si è registrato il record di decessi in un solo weekend: ben 42, con una buona percentuale dei morti appartenenti alla fascia d’età 18/24 anni. Secondo un’indagine, in Europa gli incidenti che coinvolgono giovani fino ai 30 anni rappresentano il 25%.

Stretta codice della strada: la proposta per i neopatentati

L’idea di aggiungere un nuovo articolo al Codice della Strada parte dal direttore personale dell’Università Luiss Francesco Spanò. L’uomo è amico della mamma di Edoardo Divino, ragazzi di 17 anni morto in un incidente stradale a Roma lo scorso gennaio: “Da genitori volevamo fare qualcosa -ha detto Spanò – così ci siamo inventati una piccola modifica che limita il trasporto a un solo passeggero a bordo per tutti i neopatentati, di tutte le età, che siano diciottenni o quarantenni. Una regola che dura 3 anni, come prevede il Codice attuale”.

La prima firma dell’emendamento, depositato all’8° Commissione del Senato il 5 luglio, è di Ernesto Magorno, senatore di Iv-PSi. La nuova regola permetterebbe di porre uno stop alle comitive di giovani e, di conseguenza, evitare le stragi in auto nel caso di incidente stradale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli