Nessun dubbio: Lea de Seine, la figlia di Irina Shayk e Bradley Cooper è identica a... papà

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Robert Kamau - Getty Images
Photo credit: Robert Kamau - Getty Images

From ELLE

Non che non avrà le fisiologiche fissazioni sull'aspetto, tipico degli anni dell'adolescenza (cioè, le ha avute pure Apple Martin, parliamone), ma a Lea de Seine piace vincere facile. È nata con la camicia, o meglio con un vestito Versace super alla moda e il dna (che non mente mai) ci ha messo lo zampino. Perché Lea è la figlia di una delle ex coppie più belle di Hollywood e il suo destino è quello di brillare (A star is born, giusto?). L'estensione di Irina Shayk e Bradley Cooper, nuvola di riccioli d'oro e occhi di ghiaccio mix&match del cielo di Mosca e di quello di LA, ha tre anni ma il pedigree è di prim'ordine. Che sia sulle spalle di papà Bradley a Central Park o mano nella mano con mamma Irina per le strade del West Village, quando Lea è in città tutti gli occhi sono per lei. Ma a chi somiglia? Almeno per ora, tutto fa sembrare che Lea sia una mini Cooper fatta e finita, ma il tempo di germogliare in una mini Shayk c'è tutto.

Dunque, oltre a Suri Cruise, Manhattan ha la sua nuova baby star. I sorrisi di Lea sono magnetici e i fotografi non possano far altro che immortalare tutta la sua tenerezza. Serenità dovuta all'intelligenza di Bradley e Irina, livello pro nel mettere da parte i dissapori e ritrovare l'armonia proprio per il bene della piccola. Con lui che si è trasferito a New York da Los Angeles proprio per starle accanto e lei che rinuncia ai lavori che prevedono lunghi soggiorni all'estero per essere sempre presente. Un piano di co-genitorialità che non fa una piega, raggiunto quasi subito dopo la loro separazione nel giugno 2019. Adesso pare che la top abbia trovato un nuovo compagno, Vito Schnabel, gallerista e noto tombeur de femme (tra le sue ex Demi Moore, Heidi Klum, Amber Heard post Johnny Depp), ma la sua priorità è sempre e comunque Lea. “Credo che ogni buona relazione porti fuori il meglio e il peggio di te. Fa parte della natura umana", aveva detto Irina a Vogue Uk parlando del break up, "due persone fantastiche non devono per forza formare una coppia fantastica. Siamo stati molto fortunati a vivere quello che c’è stato tra di noi. La vita senza Bradley è una nuova esperienza".

Bradley e Irina hanno iniziato a frequentarsi nel 2015: due anni dopo è nata Lea, e nell'ottobre 2018 già si parlava di crisi. I rumors sono rientrati, almeno fino agli Oscar 2019 quando l'esibizione da brividi di Shallow ha alimentato le voci su una possibile llaison tra Cooper e Lady Gaga. A giugno 2019 l'ufficialità della fine della loro storia per i troppi impegni di entrambi (soprattutto la lontananza di lui per le riprese di A Star is born) gestita con un certo aplomb e grande riservatezza. I due, infatti, hanno trovato un accordo sulla custodia della figlia senza recriminazioni, drammi e pretese e soprattutto in tempi record. Dunque, Lea De Seine è al centro del mondo di Bradley e Irina, come è giusto che sia e come dovrebbe sempre essere, e il suo dolce sorriso ne è la conferma più plateale.