Un solo nuovo caso di Covid e poche vittime in Veneto

Coronavirus: in Veneto un contagio e cinque morti

Un contagio e cinque morti per Coronavirus in Veneto, nella giornata del 7 giugno 2020 i numeri legati alla pandemia non osservano una sostanziale crescita. Buone notizie per la Regione, zona fra le più colpite in Italia, che ha davvero fatto di tutto per tentare di arginare l’espansione della malattia.

Coronavirus: in Veneto un contagio

I contagi in Veneto restano fermi a 19.183, di cui 1.085 attualmente positivi, mentre i decessi sono bloccati a 1.954 tra morti presso gli ospedali e non. Già ieri sera, 6 giugno 2020, si era dichiarata una crescita con 1 positivo e solo 3 decessi. Domenico Arcuri, commissario straordinario all’emergenza, invita però a non abbassare la guardia solo perché i dati sono più rassicuranti.

Intervistato durante il programma Rai 1/2 ora in più, ha dichiarato che sarà tutto ufficialmente finito soltanto quando ci sarà un vaccino per il Coronavirus, prodotto in dosi sufficienti ad immunizzare la popolazione. “Adesso ci è richiesta la stessa responsabilità. Le polemiche politiche meglio relegarle in un cassetto”, ha detto, “La gestione pubblica dell’emergenza è stata criticata, ma non si è considerato il tempo e spesso le critiche erano distanti dalla realtà”.

Dati in miglioramento su tutta Italia

L’incremento giornaliero di contagi in Italia continua a scendere, con un totale di 234.998 positivi. Secondo quanto diffuso dalla Protezione Civile, oltre al Veneto ci sono altre Regioni con zero nuovi casi di Covid-19: Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Calabria, Molise e Basilicata.

Per quanto riguarda invece quelle senza morti, segnalate anche Marche, Campania, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.