Nestlé, in I sem su vendite con aumento prezzi, utile in calo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 lug. (askanews) - Per Nestlè la crescita organica del primo semestre è stata dell'8,1%, a 45,58 miliardi di franchi svizzeri, imputabile sostanzialmente a un aumento dei prezzi (6,5%) e per l'l,7% alla "resilienza" della crescita interna reale. "I prezzi sono aumentati del 6,5% per via di una significativa e senza precedenti inflazione", spiega la multinazionale svizzera. Tuttavia le vendite a volume sono cresciute nonostante "la corposa base di confronto del 2021 e le difficoltà rilevate nella catena di approvvigionamento". L'utile netto è, invece, diminuito dell'11,7% a 5,2 miliardi di franchi nei primi sei mesi dell'anno.

Per il gruppo svizzero i rapidi aumenti dei costi delle materie prime hanno eroso i margini, con il margine operativo lordo sottostante in calo di 50 punti base al 16,9%, per effetto dei "ritardi tra l'inflazione e le azioni di definizione dei prezzi". Aggiornate anche le prospettive per il 2022 con una crescita organica delle vendite prevista tra il 7% e l'8% (era stata indicata precedentemente al 5%).

"Abbiamo limitato l'impatto di pressioni inflazionistiche senza precedenti e dei vincoli lungo la catena di approvvigionamento sullo sviluppo dei nostri margini - ha spiegato Mark Schneider, ceo di Nestlé - attraverso un controllo disciplinato dei costi e l'efficienza operativa".

Se si guarda alle vendita per categorie di prodotto è il cibo per animali di Purina PetCare a trainare i risultati. Le vendite di caffè sono cresciute intorno al 10%, con una crescita generalizzata tra marchi e aree geografiche, supportata da una forte ripresa dei canali fuori casa. La pasticceria ha registrato una crescita a due cifre, che riflette la forza particolare di KitKat. L'acqua ha registrato una crescita a doppia cifra, trainata dai marchi premium e da un'ulteriore ripresa dei canali out-of-home. Crescita sostenuta a una cifra per Nestlé Health Science grazie ai prodotti di nutrizione medica e quelli per l'invecchiamento in salute. Più contenuta, intorno al 5%, la crescita del settore lattiero-caseario. Per i piatti pronti rallentamento, dopo la corsa del 2021, con una forte domanda per i prodotti Maggi. Infine le vendite di alimenti vegetariani e vegetali hanno continuato a crescere a un tasso a doppia cifra, guidate dal brand Garden Gourmet.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli