Netanyahu si congratula con Biden, "un grande amico di Israele"

·1 minuto per la lettura

AGI - Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, si è congratulato con il presidente eletto Usa, Joe Biden, definito come "un grande amico di Israele", e la sua vice Kamala Harris, assicurando che non vede l'ora di lavorare insieme alla nuova amministrazione e "rafforzare l'alleanza" tra i due Paesi. "Joe", ha twittato Netanyahu rivolgendosi direttamente al vincitore delle presidenziali Usa, "abbiamo avuto per quasi 40 anni un rapporto personale lungo e caloroso e so che sei un grande amico di Israele". "Non vedo l'ora di lavorare con voi per rafforzare ulteriormente la speciale alleanza tra gli Stati Uniti e Israele", ha concluso il premier nel suo tweet. 

L'asse con Trump

Per Netanyahu si chiude comunque un'era, visto lo strettissimo rapporto personale e politico che lo ha legato al presidente uscente, Donald Trump. Il premier israeliano ha descritto più volte Trump come il più forte alleato che Israele abbia mai avuto alla Casa Bianca e del resto molte scelte politiche avevano strizzato l'occhio allo Stato ebraico come nessuna Amministrazione Usa aveva mai fatto prima. Basi pensare al ritiro unilaterale dall'accordo nucleare iraniano del 2015, un'intesa molto criticata da Netanyahu, o al riconoscimento di Gerusalemme come la capitale "indivisa" di Israele con il trasferimento dell'ambasciata americana da Tel Aviv. Trump ha anche sostenuto la sovranità israeliana sulle alture del Golan, che furono sottratte alla Siria, e non ha mai criticato gli insediamenti ebraici in Cisgiordania.