Netflix blocca la possibilità di condividere l'account: cosa succede

·1 minuto per la lettura
Il logo di Netflix
Il logo di Netflix

Netflix ha avviato un test, che per il momento coinvolge pochi utenti, i quali si sono visti bloccare la condivisione del proprio account con persone non residenti nello stesso nucleo familiare: come mai?

Condivisione account Netflix bloccata

Nello specifico l’azienda permette la creazione di quattro diversi “avatar” e dunque profili diversi per la visione dei contenuti specificando però che “‘non possono essere condivisi con persone al di fuori del proprio nucleo domestico“. Di fatto però tantissimi clienti hanno condiviso gli account con amici o altre persone esterne alla famiglia in modo da dividere le spese totali. Per porre un freno a questa pratica che riduce i suoi introiti, Netflix ha quindi iniziato a bloccare questa possibilità per alcuni utenti random.

Si tratta di un test che per ora coinvolge pochi utenti che consiste nel blocco dell’account se non presente nella stessa specifica area geografica del creatore del profilo. Questo il messaggio comparso: “Se non vivi con il titolare dell’account ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica“. A tutti coloro a cui appare questa comunicazione Netflix invia dunque un codice visibile soltanto dal titolare dell’account che dovrà dunque fornirlo agli altri utenti in condivisione.

Una delle motivazione addotte dal colosso per questo test è quella di operare per ottenere la massima sicurezza per tutti gli utenti evitando che alcuni malintenzionati possano prendere possesso della password e dei dati sensibili del titolare dell’account. Si stima oltre il 30% degli utenti Netflix condividano il proprio profilo con almeno una persona.