Netflix limita perdite a un milione abbonati nel secondo trimestre

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 lug. (askanews) - Il gigante dello streaming Netflix ha annunciato di aver perso 970mila abbonati tra il primo e il secondo trimestre, invece dei due milioni che si aspettava, e prevede di riguadagnarne di più quest'estate. Il servizio, che ora ha 220,67 milioni di abbonati in tutto il mondo, ad aprile ha deluso le aspettative e ha ammesso di aver perso abbonati per la prima volta in un decennio nel primo trimestre.

Segnale che la notizia ha rassicurato i mercati, il suo titolo è salito di oltre l'8 per cento durante il trading elettronico dopo la chiusura della Borsa di New York. Il gruppo californiano ha pubblicato un fatturato di 7,97 miliardi di dollari per il periodo aprile-giugno, un risultato inferiore alle aspettative, che ha in particolare imputato a un cambio sfavorevole.

D'altra parte, ha realizzato un utile netto di 1,44 miliardi, migliore del previsto. E prevede di riconquistare un milione di abbonati nel terzo trimestre, raggiungendo così i 221,67 milioni di abbonati paganti, cifra comunque ancora inferiore a quella di fine 2021. Il pioniere del settore conta senza dubbio, per raggiungere questo obiettivo, sul successo della quarta stagione della serie di fantascienza e avventura adolescenziale "Stranger Things", che si è appena conclusa, e sull'imminente uscita di "The Grey Man", film dei fratelli Russo, registi di "Avengers: Endgame".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli