Netflix tratta con troupe “Squid Game” per remunerazione aggiuntiva

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 nov. (askanews) - Netflix sta trattando con lo staff che ha prodotto la serie sudcoreana "Squid Game", il contenuto più visto di sempre sulla piattaforma streaming, per accordare ai produttori un'ulteriore remunerazione in ragione dell'eccezionale successo del prodotto. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Yonhap.

Il vicepresidente di Netflix Dean Garfild l'ha annunciato in un incontro con il numero due della Commissione per le comunicazioni coreana Kim Hyun e con altri parlamentari di Seoul. Tra quelli che dovrebbero avere ulteriori vantaggi dovrebbe esserci il regista Hwang Dong-hyuk.

La mossa sembra essere stata annunciata a causa delle critiche piovute su Netflix, anche da parte del presidente sudcoreano Moon Jae-In, sulle politiche di copyright di Netflix.

"Squid Game" è costata a Netflix 21 milioni di dollari ma ha generato un mprofitto stimato in 900 milioni di dollari in termini di nuovi abbonamenti e di aumento del valore delle azioni, secondo Yonhap.

Il regista e gli altri membri della troupe hanno goduto molto poco di questo successo, perché la loro remunerazione era in termini fissi e legata ai costi di produzione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli