Neve nel Lazio, fiocchi ai Castelli Romani e nel Reatino: interviene Protezione Civile

neve lazio

Le previsioni meteo aveva segnalato un brusco calo delle temperature fino a 15 gradi, venti molto forti e temperature molto fredde. Ciò che ha stupito molti, però, è stato l’arrivo della prima neve nel Lazio, in particolare ai Castelli Romani, sui monti Lepini, Ernici e Simbruini. La Protezione Civile, infatti, è stata chiamata ad intervenire sulle strada con i mezzi spargi sale per permettere il corretto transito autostradale evitando incidenti. Primi fiocchi di neve anche sul Vesuvio.

Neve sul Lazio, la situazione

Erano le una di notte circa del 5 febbraio 2020 quando la neve è iniziata a scendere sul Lazio, a seguito di un brusco calo delle temperature. Leggere imbiancate si sono verificate sui rilievi del Lazio meridionale sui Monti Lepini a Nord-Est dell’Agro-Pontino, sui Monti Ernici e sui Simbruini a Nord-Est della Ciociaria, fino a Le Mainarde e gli Aurunci. Fiocchi anche nel Reatino, ad matrice e ai Castelli Romani.

I cittadini hanno iniziato a pubblicare scatti di piazze imbiancate e di spruzzate sui rilievi; mentre la Protezione Civile si metteva in moto con i mezzi spargisale. Infatti, sono state messe in sicurezza le strade della Regione per evitare che gli automobilisti incorressero in incidenti. Si raccomanda comunque la prudenza in vista dei possibili tratti stradali ghiacciati.

Maltempo a Roma

Le ultime ore sono state difficili anche per la città di Roma, dove un’ondata di maltempo ha causa numerosi disagi. Un albero si è abbattuto su un auto nella serata del 4 febbraio scorso e ha ferito un uomo, mentre il vento forte non ha mai smesso di soffiare sulla Capitale.