New York verso divieto vendita cani e gatti nei negozi: il motivo

Stray cats sit in a cage as they wait to be sterilized at a temple in Samut Prakan on the outskirts of Bangkok, Thailand, July 20, 2022. REUTERS/Athit Perawongmetha
New York verso divieto vendita cani e gatti nei negozi: il motivo REUTERS/Athit Perawongmetha

New York si muove verso una misura innovativa che mira ad aiutare cani e gatti più sfortunati: di cosa si tratta?

VIDEO - Caldo estremo, ecco come proteggere i polpastrelli del tuo cane dalle scottature

Dopo la California anche New York potrebbe seguire l'esempio e vietare la vendita di cani, gatti e conigli nei negozi di animali. Il provvedimento che impone il divieto è già stato approvato, ma l'ultima parola spetta al governatore Kathy Hochul, il quale potrà firmare la misura rendendola legge oppure opporre il proprio veto.

LEGGI ANCHE: Il cane è il miglior amico degli italiani, quattro su 10 ne hanno uno in casa

L'idea ha un obiettivo ben preciso e apprezzato da molti: incentivare l'adozione degli animali domestici direttamente nei canili o in strutture simili. L'acquisto di cuccioli, tuttavia, sarà ancora consentito ma dovrà avvenire esclusivamente tramite gli allevatori. In questo modo si vuole spingere i potenziali clienti a visitare le strutture private e verificarne condizioni e affidabilità. Da tempo, infatti, non si ferma il dibattito sulle condizioni in cui alcuni allevatori tengono gli animali. Molti, inoltre, operano senza disporre di alcuna autorizzazione.

GUARDA ANCHE - Anche i gatti amano giocare: ecco come farli divertire e sfogare

Intanto i canili si riempiono e il nostro Paese lo sa bene: con la fine del lockdown e l'arrivo dell'estate, crescono i casi di abbandono. Molti nel pieno della pandemia, costretti a restare chiusi tra le mura domestiche, hanno deciso di adottare un cane, salvo poi restituirlo. Sebbene nella maggior parte dei casi la cessione è dovuta alla morte o al ricovero del padrone, "sicuramente il ritorno alla normalità ma anche le adozioni via internet non hanno aiutato", evidenziano dall'Enpa. L'idea verso cui si muove la città di New York per alcuni potrebbe fare da apripista ad altri Paesi, Italia compresa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli