Niccolò è stato dimesso dallo Spallanzani, i genitori: "Non lo vedevamo da 6 mesi"

Niccolò è stato dimesso dallo Spallanzani. Il 17enne di Grado, sempre risultato negativo al test per la ricerca del nuovo coronavirus, è stato recuperato dai genitori, felici di riabbracciarlo dopo il periodo passato sotto osservazione nel nosocomio. Ora torneranno a Grado in macchina.

"Dopo 6 mesi che non lo vedevamo e dopo tutto quello che è successo è stata una emozione fortissima riabbracciarlo", ha detto il padre di Niccolò conversando con i giornalisti allo Spallanzani. 

Quanto agli altri casi in osservazione, il bollettino precisa che la donna di Fiumicino, positiva al test come il marito e uno dei due figli, tutti gli altri test effettuati finora per altri pazienti sono risultati negativi, si legge ancora nel bollettino medico. "Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 193 pazienti. Di questi, 165, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Ventotto sono i pazienti tutt'ora ricoverati".

"La task force regionale sta indagando sui contatti" della donna di Fiumicino contagiata da nuovo coronavirus e ricoverata da ieri allo Spallanzani, ha detto il direttore sanitario dell'ospedale, Francesco Vaia, alla lettura del bollettino medico diramato oggi. Hanno "lievi sintomi", oltre a essere positivi, anche il marito e il figlio della donna di Fiumicino risultata positiva al test per la ricerca del nuovo coronavirus.