Niccolò Ciatti, il padre: "Vedo costantemente il video della sua morte sperando di cambiare il finale"

Niccolò Ciatti
Niccolò Ciatti

Ogni volta che il padre di Niccolò Ciatti, giovane 22enne ucciso a Lloret de Mar nel giugno del 2017, vede il video in cui un ceceno colpisce il figlio alla testa, spera che il finale possa cambiare. Purtroppo però sa che questo non potrà mai avvenire.

Il padre di Niccolò Ciatti parla alla vigilia del processo per l’omicidio del figlio

In un’intervista al Corriere Fiorentino, Luigi Ciatti ha raccontato ciò che sta provando prima di recarsi a Girona, in Spagna, per l’inizio del processo dopo quasi 5 anni dai fatti. Il padre, addolorato, ha detto che nessuno gli darà indietro il figlio e non vuole vendetta, ma solo giustizia. Luigi Ciatti si augura che i tre ceceni che hanno aggredito ed ucciso Niccolò passino tanto tempo in carcere.

La Spagna non ha mai collaborato con l’Italia

Luigi Ciatti dice che il figlio non ha mai avuto realmente giustizia perchè, al di là del fatto che il processo si sia tenuto a quasi 5 anni dai fatti, Bissoultanov, uno dei ceceni, è stato scarcerato dalla Corte d’Assise di Roma. Questa decisione ha fatto permesso all’assassino di non essere processato in Italia. Luigi Ciatti, inoltre, è furioso anche con la Spagna perchè oltre a non aver collaborato con l’Italia, non ha preso in considerazione le dichiarazioni dei testimoni dell’omicidio di Niccolò.

Le testimonianze sono importantissime

A proposito delle testimonianze, il padre di Niccolò sostiene che sono molti importanti perchè si vede benissimo che i ceceni, abili lottatori, hanno colpito per uccidere. Tra l’altro, gli aggressori non hanno nemmeno la scusa di poter dire di essere stati ubriachi o sotto effetto di stupefacenti perchè le analisi hanno constatato la loro lucidità all’epoca dei fatti. Molte persone hanno poi affermato che i tre ragazzi era da tutta la sera che provavano a scatenare una rissa cercando di spingere persone a caso per le strade di Lloret de Mar.

Luigi Ciatti ha visto il video migliaia di volte e vorrebbe cambiare il finale

Tornando al video che mostra il momento in cui Niccolò perde i sensi e poi muore, Luigi Ciatti ha detto che lo ha visto migliaia di volte e vorrebbe che ogni volta quel finale cambiasse e che il figlio fosse ancora lì con lui. Secondo il padre di Niccolò, per evitare la tragedia sarebbe bastata la presenza dei buttafuori, che purtroppo in quell’occasione non c’erano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli