Nicola Piovani: "Ho passato 5 settimane in ospedale per il covid. Disprezzo per i negazionisti"

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Fabrizio Villa via Getty Images)
(Photo: Fabrizio Villa via Getty Images)

Guarito dal Covid grazie a 5 settimane di isolamento in ospedale. Nicola Piovani racconta all’ANSA la sua odissea con il virus e ringrazia i medici del Policlinico di Tor Vergata che lo hanno assistito e guarito. “Ho visto come lavorano - dice - e questo ha aumentato il mio disprezzo per i negazionisti”.

Il maestro premio Oscar per la Vita è bella, che ha 74 anni, spiega di essersi contagiato oltre un mese fa: “A metà di ottobre sono stato ricoverato in ospedale perché positivo al Covid, con sintomi evidenti. Ora dopo cinque settimane di isolamento ospedaliero, sono tornato a casa ‘negativo’, guarito e in buona forma. Ringrazio i medici, gli infermieri e tutto il personale del Policlinico di Tor Vergata che mi hanno curato con grande scrupolo e competenza. Ho visto quanto lavorano, in quali difficoltà sono costretti a operare per curare chi soffre, chi non respira. E questo ha aumentato il mio disprezzo verso i negazionisti. Un ringraziamento speciale ai prof. William Arcese, Maria Teresa Voso e Gloria Pane”.

A trepidare per lui in queste lunghe settimane anche gli amici della Siae, che oggi gioiscono: “Sono felice di sapere che il Maestro Piovani è finalmente tornato a casa e che gode di buona salute - commenta il dg Gaetano Blandini - Da sempre al fianco della Società Italiana degli Autori ed Editori e costantemente in prima linea nella difesa del diritto d’autore, Piovani è una colonna portante della musica e della cultura italiana. Faccio mie le sue parole di ringraziamento per i medici e per tutti coloro che sono quotidianamente in prima linea nella lotta contro il Coronavirus”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.