Niente botti a Milano per Capodanno, stop dal Regolamento aria

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 dic. (askanews) - Niente botti a Capodanno a Milano. Lo ricorda in una nota Palazzo Marino che non ha avuto necessità di alcun divieto ad hoc, visto che lo stop ai fuochi è previsto dal 'Regolamento per la qualità dell'Aria', approvato dal Consiglio comunale lo scorso anno. Dal primo ottobre al 31 marzo sono sempre vietati botti e fuochi d'artificio, petardi, giochi pirotecnici e barbecue in città per ridurre la PM10 e tutelare il benessere degli animali. Secondo i dati dell'annuario delle emissioni INEMAR redatto da ARPA, i fuochi d'artificio sono responsabili del 6% del PM10 presente in città durante l'intero anno.

"Questo provvedimento non vuole essere un banale divieto ai botti, ma vuole sensibilizzare la cittadinanza sui temi della sicurezza e della tutela della salute delle persone, degli animali e dell'ambiente", ha detto l'assessore all'Ambiente Elena Grandi. "L'esplosione di fuochi d'artificio e botti è particolarmente dannoso e rilascia diverse sostanze nocive in quantità massicce come potassio, stronzio e bario. Oltre al meteo e alle misure antismog strutturali o temporanee, anche i comportamenti individuali concorrono al miglioramento della qualità dell'aria cittadina", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli