Niente cibo al museo a Bologna, allontanata la mamma che voleva allattare

Credits: Getty

E’ un bisogno primordiale ma in pubblico infastidisce ancora qualcuno. Una mamma di Bologna non ha potuto allattare il figlio nella sede del Comune. “Ero a un convegno a Palazzo d’Accursio e volevo sedermi nella saletta dove è allestita la mostra per allattare mio figlio”, racconta a Repubblica Chiarea Cretella. “Mi è stato detto che non potevo per il divieto di introdurre cibi e bevande”. Come se il latte per il neonato fosse un panino al prosciutto.

“Il papà di mio figlio si è alterato – continua Chiara -, io ho preferito lasciar perdere ma se bisogna nascondersi per allattare vuol dire che la maternità non è più un valore”. Pronta la replica dell’amministrazione comunale che ha precisato che si è trattato solo di un malinteso perché il personale della mostra è quello di una ditta esterna e che l’addetto non voleva far sedere la signora “vicino alla cassa”, anche se la mostra è gratuita. “Tutte le mamme che allattano sono le benvenute a Palazzo d’Accursio”, rassicura il Comune.

Credits: Getty

L’episodio risale al 14 dicembre, quando la mamma ha portato con sé il piccolo al lavoro “perché il bando per l’asilo nido ci sarà solo in giugno”. E se il neonato reclama del latte? “L’allattamento è consigliato dall’Organizzazione mondiale della sanità eppure non posso praticarlo se non ci sono le condizioni oggettive. La mentalità che c’è dietro questi gesti è quella di un mancato sostegno alle mamme, l’allattamento per noi non è più un gesto familiare”, conclude la neomamma.

In passato non sono mancati episodi di mamme vip che hanno scatenato le solite polemiche social legate all’allattamento al seno. La scorsa estate la modella Bianca Balti aveva pubblicato uno scatto con la figlia Mia appoggiata al senso, ricevendo molti commenti negativi: “Allatto la mattina, allatto la sera, allatto in privato e in pubblico”, aveva ribattuto la Balti a chi la criticava. Nel 2007 una mamma fu allontanata dal Prado, davanti alla Maya Desnuda di Goya perché stava nutrendo il figlio al seno. Giorni dopo decine di mamme si sono date appuntamento nella stanza per allattare i propri figli, in segno di solidarietà.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità